Convertitore OM0OVW

Convertitore OM0OVW, Convertitore OM0OVW, Convertitore OM0OVW (pod 5V un nad 24, risp.30V) o semplicemente non abbiamo un tale circuito integrato. Rispetto ai circuiti integrati speciali, però, è caratterizzato da un fattore di stabilizzazione inferiore e non contiene un fusibile elettronico di corrente.

Diagramma dello stabilizzatore di tensione

Collegare lo stabilizzatore è molto semplice. Il diodo Zener D1 viene utilizzato come sorgente di tensione di riferimento. Scegliamo la sua tensione di ca. 0,7V maggiore della tensione di uscita desiderata. In pratica, però, la perdita sul transistor di stabilizzazione è un po' maggiore, e allo stesso tempo ogni sorgente ha delle caratteristiche VA. Quindi preferiamo scegliere una tensione del diodo zener maggiore di 0,5 V. Il diodo è bloccato contro il rumore dal condensatore C1. Il valore di R1 è di circa 1,5 kohm e R2 è di 10 kohm.

Il condensatore C2 è un filtro e la sua capacità è scelta in base alla corrente assorbita, circa. 2000uF per ogni amp. Il transistor Q1 è un tipo di alimentazione, BDxxx o KDxxx e simili. Per correnti superiori a 0,5 A, dobbiamo utilizzare un dispositivo di raffreddamento.

Il condensatore C3 è un blocco 100nF e il suo compito è bloccare lo stabilizzatore da tensioni di disturbo dall'esterno (per esempio.. HF che si propaga lungo il cavo di alimentazione). Il condensatore C4 è elettrolitico con un valore di ca 1000 uF. Questo condensatore cattura i picchi di corrente.

La tensione di ingresso sui pin IO1-IO2 deve essere almeno 3 V superiore alla tensione di uscita richiesta sui pin IO3-IO4. Tenendo presente questo fatto, progettiamo anche un trasformatore e un raddrizzatore.

 

0 0 voci
Valutazione dell'articolo
Impostare
Imposta avvisi
ospite
0 Commenti
Feedback inserito
Visualizza tutti i commenti
0
Saremo felici per i tuoi commenti, Per favore, commento!X